Le Immersioni a Stintino - La Sardegna Subacquea

 

Consulta la MAPPA DELLE IMMERSIONI A STINTINO E NEL GOLFO DELL'ASINARA per vedere i punti esatti in cui potrai immergerti a Stintino.

Oppure consulta la MAPPA DELLE IMMERSIONI NEL PARCO NAZIONALE DELL'ASINARA e la relativa LISTA DELLE IMMERSIONI.

 

Capo Falcone

L’immersione in questo sito è caratterizzata da un tuffo al largo, su un fondale di sabbia a circa 45 metri di profondità e senza riferimenti, una volta sul fondo si procede con navigazione bussola verso la costa dove va a stazionare il gommone. Si passa da un fondo sabbioso ad una parete rocciosa lungo la quale si risale gradualmente. Quest’immersione si effettua solo con subacquei esperti e solo dopo averne valutato precedentemente l’ attitudine. In questo sito è facile incontrare organismi un po’ fuori dal comune, quali aquile di mare, pescatrici, granchi melograno e svariati tipi di anemoni. Guarda le foto.

 

Punta Squalo

L’immersione si svolge intorno ad una formazione rocciosa a circa 50 metri dalla costa, dalla quale è separata da un profondo canalone, essendo una zona di correnti è consigliata a sub con una discreta esperienza. Le pareti sono ricche di spugne incrostanti e gorgonie ed è facile avvistare svariate forme di microfauna. Essendo una zona particolarmente battuta dai pescatori non vi è una gran presenza di pesce di tana, ma è possibile fare incontri con pelagici anche di grosse dimensioni, quali ricciole, tonni, leccie e barracuda. Guarda le foto.

 

Scoglio Forato

L’immersione inizia da una caletta circondata da pareti di roccia a strapiombo che sott’acqua danno luogo a belle e colorate pareti, poi attraverso un passaggio tra terra ed un isolotto ci si porta all’esterno dopo un breve tratto su un fondo di circa 10 metri, si incontra ad una caduta in parete sino ad un fondale detritico di 40 metri. In questo sito è facile avvistare vari tipi di crostacei, quali aragoste, cicale e astici. Non mancano grossi esemplari di scorfano rosso e triglie. Guarda le foto.

 

Punta della Pelosa

Immersione caratterizzata da una cigliata che da una profondità di 3 metri si inabissa verticalmente sino a 36. Alla base della parete, è presente una franata tra le cui pietre è possibile osservare numerose aragoste e qualche astice. Non mancano murene e gronghi, che spesso convivono nelle stesse tane. La parete è ben popolata di microfauna. Guarda le foto.

 

 

Cala Bugaiolo

Quest’immersione viene effettuata in parete, inizia sul fondo alla base di una parete verticale, dove tra piccole franate si possono osservare svariati tipi di pesci di tana, quali gronghi, murene, scorfani sia rossi che neri e nei tratti di fondo sedimentoso belle triglie. Nella parte più fonda è facile osservare qualche aragosta e delle gorgonie sulle quali si trovano frequentemente delle piccole cipree e minuscoli e particolarissimi gamberetti. Il tragitto di rientro verso l’ancoraggio lo si effettua in parete a minor profondità, dove ispezionando con cura è possibile vedere svariate forme di nudibranchi e platelminti. Guarda le foto.

 

Cala Squalo

Immersione in parete, inizia intorno ad un torrione di roccia, le cui pareti sono ricchissime di spugne e parazoanhtus , il fondo intorno è prevalentemente pietroso con delle grosse rocce che costituiscono delle belle tane frequentemente popolate di saraghi e corvine, dopo un breve tragitto si arriva ad una parete dai colori entusiasmanti, dati dalle spugne incrostanti e dalle vaste colonie di parazoanthus . in questo sito è facile osservare svariati tipi di gamberi, quali gli stenopus, i gamberi vinai e i periclimenes. Nella parte più profonda è sempre presente qualche aragosta e il coloratissimo tordo fischietto. Guarda le foto.

 

Tuffo nel fango

L’immersione in questo sito è caratterizzata da un tuffo al largo, su un fondale di fango a circa 43 metri di profondità e senza riferimenti. Immersione dedicata ai sub appassionati dalla ricerca di organismi insoliti che è possibile osservare solo in questo tipo di substrato, quali: spatanghi, ascidie mammilate, alcionari, platelminti e qualche esemplare di alicia mirabilis.Quest’immersione si effettua solo con subacquei esperti e solo dopo  averne valutato precedentemente 
l’ attitudine. Essendo un’immersione quadra e profonda il tempo di fondo è relativamente breve ( circa 20 minuti) e presuppone una lunga tappa di decompressione in acqua libera. Guarda le foto.